+

PSICOLOGO PSICOTERAPEUTA: Dott. Massimiliano De Somma - PSICOTERAPIA NAPOLI - Rassegna stampa - Le perversioni nel 2001: dal cybersex ai kamikaze - Psicoterapia Napoli: Dott. Massimiliano De Somma - Psicologo Psicoterapeuta

Vai ai contenuti

Menu principale:

Documenti > Rassegna stampa

IL MATTINO 28/11/2001



DUE GIORNI DI CONVEGNI ALL’OPG DI AVERSA
Le perversioni nel 2001:
dal cybersex ai kamikaze



Perversione. Il tutto e il nulla dentro una parola. Dal vocabolario («deviazione degli istinti», degenerazione»), alla vita reale dove assume i nomi e i volti di chi la perversione la compie o la subisce. E non è solo una patologia; l’approccio non può essere solamente farmacologico: tre pillolette e torni come nuovo. Lo dimostra il fatto che venerdì e sabato all’ospedale psichiatrico giudiziario di Aversa non si parlerà esclusivamente dell’approccio medico alla perversione, anzi le perversioni, ma se ne indagheranno gli aspetti - come dire? - dell’anima. Ecco perché - dopo il saluto ai convegnisti, che giungono da tutta Italia, da parte del direttore dell’Opg Adolfo Ferraro - si alterneranno nelle loro relazioni psichiatri, criminologi, psicoanalisti, il decano teologo padre Giuseppe Mattai.
E i temi sono di quelli che pescano nella realtà contingente, nella cronaca di questi giorni, nelle parole dell’attualità come kamikaze per diventare emblemi della perversione. Ecco che «gli omicidi dei gay romani: l’odio perverso», «il piromane», «una forma di perversione sessuale emergente: il cybersex», «terroristi e kamikaze: psicodinamica di una perversione», «i transessuali», «le perversioni sotto il profilo etico-teologico» (ed altri argomenti ancora) divengono lo spunto per una analisi della vita quotidiana nel 2001 e delle paure che spesso prendono di fronte ad aspetti che non è facile comprendere. Spiegano gli organizzatori della due giorni (patrocinata dalla cattedra R di Medicina legale della Sun, dalla II scuola di specializzazione in Medicina legale della Sun e della Società italiana di Psiachiatria) che i modi di leggere le perversioni sono davvero molteplici: «Perversione come manifestazione psicopatologica delle tendenze istintive che si manifesta con anomalie del comportamento. Perversione come desiderio che sbaglia oggetto. O come oggetto che si pone obiettivo di un desiderio sbagliato. Ma perversione nel significato della teologia morale è l’abbandono della fede; in un significato più strutturato diventa l’esistenza di un piacere negato. Perversione come errore consapevole e ineluttabile, come possibilità di sopravvivenza, o come significato da dare a una vita che altrimenti significato sembrerebbe non avere. Ecco perché “le perversioni”. Fede abbandonata, desiderio sbilanciato e fuori centro, oggetto che viene confuso. da punire per alcuni, da curare per altri. Di significato ignoto per molti». Alla presidenza del seminario si alterneranno il presidente della Società italiana di psichiatria Mario Maj, il direttore di Medicina legale della Sun Goffredo Sciaudone, il vicedirettore dell’Opg di Aversa Salvatore De Feo; la segreteria organizzativa è del dottor Massimiliano De Somma.


ANTONELLA LAUDISI



Napoli - Via Santo Strato a Posillipo, 14

Sant'Antimo (NA) - Via Antonio Gramsci, 12

Tel.:  338 744 58 62    

Torna ai contenuti | Torna al menu